Mese: marzo 2007

Presentazione e finalità del Laboratorio e del suo sito web:

 
Il LABORATORIO PITTURANDO è un’Associazione di Artisti, che si sono riuniti autonomamente, senza fini di lucro, per portare avanti il discorso Cultura & "Arti Visive" a Realmonte (AG), ridente cittadina che si affaccia sulla splendida spiaggia di Capo Rossello e culmina in bellezza nella sua ormai celebre "Scala dei Turchi", rupe scoscesa di roccia calcarea candida, a picco su un mare di cristallo.
 
Per farlo, hanno creato  l’Associazione "Liberiamo l’Arte", allo Statuto della quale tali Artisti si rifanno nell’organizzazione, diffusione, esecuzione e pubblicizzazione degli eventi patrocinati dal Laboratorio e sostenuti, di volta in volta, dal Comune di Realmonte, dalla Proloco e/o dagli sponsors locali.
 
Un competente Gruppo di artisti, al vertice dell’Associazione "Liberiamo l’Arte",  si occuperà di esaminare le richieste d’iscrizione, organizzare gli eventi, curandoli anche dal punto di vista pubblicitario, e fungere da Giuria, esperta e volta al futuro dell’Arte, nelle Manifestazioni che prevederanno vincitori e premi. 
 
In un luogo ormai meta turistica da tutto il mondo, la Cultura Realmontina, quindi, per quanto riguarda le Arti Visive,  è portata avanti con competenza e passione proprio da questo ristretto gruppo di Artisti, che, pittori, grafici e scultori essi stessi, lasciano volentieri il passo alle nuove leve, organizzando, fra l’altro, l’Estemporanea d’Agosto di "Capo Rossello", che giungerà quest’anno alla sua III edizione, che certamente registrerà, come le precedenti, un nutrito afflusso di partecipanti, appassionati e curiosi. 
 
L’iscrizione al sito web è aperta agli interessati nello spazio su Internet del Laboratorio, cliccabile nel campo "Info" ed attuabile, poi, scegliendo il pulsante "Accedi", compilando i campi richiesti ed inviando la richiesta d’iscrizione al Webmaster. Ma, anche senza iscrizione, il sito è visualizzabile in tutte le sue parti e può essere visitato da chiunque.  
 
L’iscrizione è comunque gratuita. La partecipazione al sito comprende, per tutti gli iscritti, la possibilità di utilizzare gratuitamente un Forum di discussione on line (non una chat, ma una bacheca, nella quale apporre i propri messaggi, ai quali si avrà risposta dagli altri iscritti e dai moderatori del forum). La partecipazione al Forum ed alle attività del Laboratorio è moderata dai Gestori del Sito, che si riserveranno di valutare, a loro insindacabile giudizio, chi ammettere e chi, eventualmente, escludere o allontanare, sciogliendone l’iscrizione.
 
L’iscrizione e la partecipazione al sito web non comportano necessariamente ed automaticamente l’ammissione alle Manifestazioni organizzate dal Laboratorio, nè la pubblicazione delle opere degli iscritti.
 
Le foto delle opere degli iscritti saranno attentamente esaminate dai Gestori e, se meritevoli, potranno essere pubblicate in un album che diventerà "privato" per ciascun Artista che lo ha avuto in concessione. In tale album, l’Artista, dopo il via libera del Gestore, potrà pubblicare, autonomamente e senza limite di numero, le foto delle proprie opere ed anche le foto degli eventi artistici di cui è stato protagonista. Il tutto sempre a titolo gratuito. I lavori più meritevoli, a discrezione dei Gestori, troveranno spazio nella presente Home page del sito.
 

Le foto che si desidera pubblicare in albi nel sito suddetto dovranno, quindi, essere prima spedite al seguente indrizzo e-mail:
 
 
I Gestori decideranno, sempre a proprio insindacabile giudizio, se e come pubblicare tali foto sul web.
Il Sito non accetta foto di lavori realizzati, rimaneggiati o ritoccati al computer: nel Laboratorio Pitturando si lavora con le mani, i pennelli, i colori, l’argilla, la pietra da scolpire con mezzi assolutamente artigianali.
 
 
Bandi di Concorsi, organizzazioni di Mostre a cui aderire, Manifestazioni aperte al pubblico saranno adeguatamente pubblicati in home page e ne verranno esposti tempestivamente le modalità, i termini ed i tempi.
 
La partecipazione agli eventi artistici del Laboratorio non sarà legata all’essere o meno iscritti al sito: essa dipenderà esclusivamente dalla qualità dei lavori prodotti e proposti da chi aderisca a ciascuna delle iniziative.
 
 
BUON LAVORO
 
a tutti gli ARTISTI
 
dal
 
LABORATORIO PITTURANDO
 
!
 
 
Il Gestore Webmaster, dott.ssa Natalia Di Bartolo
 
 
 
 

4 CLARINETTI 4: il QUARTETTO POMARICO in Concerto

 
Un quartetto d’eccezione: quattro clarinetti; tre in SI bemolle ed uno basso, abilmente suonati da quattro valenti musicisti: Paolo Salemi, Giuseppe Monachino, Alfonso Burgio e Carmelo Farruggia.

E’ il "Quartetto Pomàrico", che dimostra come quattro strumenti, uguali nel nome, ma dissimili nel suono e nella forma, possano convivere e formare un’ensemble strumentale da Camera completa come una piccola orchestra.

Il clarinetto è uno strumento a fiato ad ancia semplice e fa parte dei "legni". Derivato da uno strumento medievale detto "chalumeau", esso conobbe la sua forma moderna verso la metà del ‘700 e si perfezionò agli inizi dell’800.

Il quartetto Pomàrico è nato a Milano. Scioltosi alla morte di uno dei musicisti del Gruppo, il M°. Pomàrico, appunto, che fu tra i fondatori, è stato ricostituito Sicilia da elementi che già ne facevano parte e dalla Sicilia è ripartito, qualche anno fa, con ben riposte ambizioni.

Capace di rendere ogni brano frizzante e ben caratterizzato, il gruppo, che si è esibito sabato 17 marzo nella magnifica cornice medievale del castello Chiaramonte di Favara (AG), ha spaziato, brillantemente come sempre, dalla Classica al Jazz, ai moderni ritmi contemporanei, dimostrando come si possa fare musica "insieme" nel garbo e nella gradevolezza sonora di uno strumento poco diffuso, in gruppo, nelle formazioni da Camera.

Il pubblico, numeroso e qualificato, ha risposto con entusiasmo alla particolarità di formazione dell’ensemble, apprezzandone i pregi di scelta del repertorio e di affiatamento professionale.
Il Quartetto, infatti, dimostra un amalgama ammirevole nei ruoli ben definiti di ciascuno strumento; il singolo suono del singolo clarinetto è caldo, denso, morbido all’ascolto e chi lo suona ha una sintonia particolare con gli altri: il suono prodotto sembrerebbe provenire da un unico strumento e non da quattro. Il Maestri che ne fanno parte utilizzano, per i loro clarinetti, sofisticati bocchini di cristallo ed ance speciali, forniti loro in esclusiva proprio dalla ditta Pomàrico, anch’essa intitolata al musicista scomparso.

I Concerti del quartetto, dal gusto particolare ed esclusivo, quindi, si gustano nella sala di un castello, come a teatro, o fra gli storici resti archeologici di una villa romana: la buona musica è se stessa ovunque e l’ensemble si esibisce sempre con successo, diffondendo Cultura, comunicando al pubblico la passione che la anima e dispensando pura gioia musicale a chi, con la stessa gioia, l’ascolti.

 
Inserita il 19 – 03 – 07
 
Fonte: Natalia Di Bartolo