Celebrazioni Belliniane BELLINI DAYS a Catania per il 172° dalla morte del Compositore

 
Il 22 settembre sono iniziate a Catania le Celebrazionio belliniane "Bellini days", in occasione del 172° anniversario della morte del grande musicista catanese.

Alle h.10, nella Cattedrale, dove si trova anche la tomba dell’illustre compositore (nella foto), ha avuto luogo una S. Messa in suffragio del Cigno catanese, celebrata dall’arcivescovo metropolita Salvatore Gristina e alla quale hanno preso parte le autorità cittadine.

Il coro del Teatro Massimo Bellini ha  accompagnato la funzione religiosa con brani tratti dalla Misa Crolla di Ariel Ramirez, tenore solista Antonino Alecci, con l’Ave Maria di Johannes Brahms, con l’Ave Verum di Wolfgang Amadeus Mozart, e con il 13° salmo di Johannes Brahms.

Il coro maschile ha eseguito poi, durante la cerimonia presso la tomba di Bellini, “Più non è”, dall’opera “Bianca e Fernando”. 

Maestro del coro Tiziana Carlini, maestro all’organo Gaetano Costa.

Al pomeriggio, ore 17,30, nel foyer del Teatro si è tenuta la conferenza-dibattito sul tema “La musica, tra scienza e metafisica”, con interventi del direttore d’orchestra Giuliano Carella (“Belliniana: una riflessione tra Bianca e i Puritani”), del prof. Renato Bernardini dell’università di Catania (“Cervello e musica”), del prof. Lorenzo Montenz dell’Ordine di San Benedetto (“Il canto delle pietre: musica e monachesimo dal rigore della scienza medievale alla crisi metafisica della post-modernità”).

Saluti sono stati portati dal sovrintendente del Teatro Antonio Fiumefreddo, dall’arcivescovo di Catania Salvatore Gristina, dall’abate dell’abbazia di Montecassino Bernardo D’Onorio.
Ha introdotto i lavori il prof. A. Rapisarda.

Durante i lavori, in teatro è stata esposta la partitura originale dello Stabat Mater di Giambattista Pergolesi.

La sera, con inizio alle ore 21,15, in piazza Vincenzo Bellini, proprio davanti al Teatro, il primo dei due appuntamenti musicali: “In piazza per Bellini”, un concerto lirico-sinfonico diretto dal maestro Antonino Manuli con la partecipazione del soprano Clara Polito e del tenore Ivan Magrì. In programma, ovviamente, le musiche di Bellini, ma anche quelle del suo “rivale” Gaetano Donizetti, e quelle di Giuseppe Verdi.

Le celebrazioni sono proseguite, concludendosi, il 23 settembre con l’esecuzione in forma di concerto dell’Opera giovanile di Bellini "Bianca e Fernando" al Teatro Massimo "Bellini".

Inserita il 22 – 09 – 07
Fonte: Natalia Di Bartolo
 
 
 
 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...