Le scolaresche di Realmonte in visita alla Villa Romana (I sec. D.C.)

 

La mattinata di lunedì 30 ottobre è trascorsa per gli alunni delle prime classi dell’Istituto Comprensivo “Garibaldi” di Realmonte in maniera inconsueta e certamente interessante: guidati dalla rispettive professoresse, sotto la supervisione della dott.ssa Nuccia Gulli, archeologa, insieme al prof. Paolo Salemi e dall’Arch. Giuseppe Vella, rispettivamente Assessore alla Cultura, Sport e Spettacolo e Dirigente dell’UTC di Realmonte, hanno visitato i resti archeologici della Villa Romana che si trova sulla piaggia di Punta Grande, in territorio di Realmonte.

 

I ruderi dell’antico edificio, scoperto nei primi anni del XX secolo,  sono stati visionati dagli alunni, dimostratisi molto interessati, e la dott.ssa Gulli ed i competenti accompagnatori hanno spiegato loro i dati salienti dell’architettura e della decorazione a mosaico della villa.

 

I giovani hanno distinto il peristilio, l’impluvium, i vari cubicula, ed hanno rilevato come le decorazioni marmoree e musive dei pavimenti rappresentino soggetti tipici della tipologia di analoghe costruzioni romane, con delfini, Poseidone e mostri marini, nonché con interessanti intarsi marmorei. Essi hanno inoltre potuto comprendere anche a quale uso i vari ambienti fossero destinati, compresi i locali di sontuose terme private, dimostranti le ampie possibilità economiche degli antichi proprietari della villa ed il loro rilevante status sociale.

 

I ragazzi si sono dimostrati assai soddisfatti della visita, che è rientrata in un programma di lancio e diffusione degli immensi tesori naturalistici e storici che Realmonte possiede da parte dell’attiva Amministrazione della cittadina dell’Agrigentino.

 
 
 
 
Annunci