Prosegue con I PURITANI di V. BELLINI la Stagione del DONIZETTI di BERGAMO

 
Con “I Puritani” di Vincenzo Bellini il cartellone 2008 del Bergamo Musica Festival Gaetano Donizetti entra nel vivo: l’opera che, nell’appofondire ulteriormente possibili risonanze evocate dal ‘sottotitolo’ del Festival, “Umani delitti e divini castighi nel realismo storico del teatro romantico”, disegna un percorso in cui la distanza fra vita desiderata e accadimenti porta la protagonista alla disperazione e alla follia, per l’occasione bergamasca sarà presentata secondo l’edizione critica curata da Fabrizio Della Seta.
 
 
BelliniDIBARTOLO
Francesco Di Bartolo (1826-1913), ritratto di Vincenzo Bellini autografato ad incisione, acquaforte con ritocchi a bulino, Napoli, 1860 circa


Gli appuntamenti bergamaschi divengono così una prima assoluta. Come prima assoluta fu la rappresentazione parigina del lontano 1835 degli stessi “Puritani”, ma anche di “Marino Faliero” di Gaetano Donizetti, che il Bergamo Musica Festival pure proporrà al suo pubblico nei giorni 31 ottobre e 2 novembre p.v..

Ma torniamo al 1835. Un anno ‘speciale’ per le scene francesi, segnato dalla presenza di Gioachino Rossini che, allora consulente artistico del Teatro degli Italiani, diede vita a quello che molti studiosi ritengono il più straordinario cartellone lirico della metà dell’Ottocento, un vero ‘manifesto’ di ciò che oggi definiremmo ‘belcanto’. E questo grazie alla decisione, presa da Rossini stesso, di porre a confronto i due più promettenti autori italiani dell’epoca, appunto Vincenzo Bellini, invitato a comporre “I puritani”, e Gaetano Donizetti, invitato a comporre proprio “Marino Faliero”.

L’occasione bergamasca di ascoltare i due capolavori a breve distanza di tempo si fa quindi tanto “più golosa” e segna l’unicità del Bergamo Musica Festival nel panorama dei Festival lirici italiani ed internazionali.

ARGOMENTO
L’azione si svolge presso Plymouth, in Inghilterra nel secolo XVII, al tempo di Oliver Cromwell. La storia d’amore si intreccia con lo scontro politico fra il partito dei Puritani e quello degli Stuart, dopo la decapitazione di Re Carlo I.
ATTO I. La fortezza di Plymouth: La notizia che Elvira Valton sta per andare sposa ad Arturo Talbo rattrista Sir Riccardo Forth, cui Gualtiero Valton aveva un tempo promesso la mano della figlia. Quando tutto è pronto per la cerimonia, Arturo, partigiano degli Stuart, riconosce in una misteriosa prigioniera la regina spodestata, Enrichetta Maria di Francia, che sta per essere accompagnata in tribunale. Con uno stratagemma, facendola passare per la sua sposa grazie al velo che la stessa Elvira, per gioco, le ha posto sul capo, Arturo riesce a lasciare le mura insieme alla prigioniera. Prima di fuggire, la coppia s’imbatte in Riccardo, che li lascia partire, ben felice di liberarsi del rivale. Alla notizia che il promesso sposo è fuggito con una donna, Elvira impazzisce.
ATTO II. In una sala del castello, il buon zio Giorgio racconta con commozione agli astanti la follia di Elvira. Poco dopo la fanciulla compare, vaneggiando e chiamando a sé l’amato Arturo. Giorgio tenta di convincere Riccardo a non trascinare il rivale davanti al tribunale, poiché egli non è il solo responsabile della fuga di Enrichetta. L’occasione della resa dei conti sarà piuttosto l’imminente battaglia tra i puritani e i seguaci degli Stuart.
ATTO III. La scena si svolge «in un giardino a boschetto, vicino alla casa d’Elvira». Sotto uno spaventoso uragano, il fuggiasco Arturo, braccato dai soldati dell’esercito puritano, tenta di avvicinarsi alla casa dell’amata, che ode di lontano intonare la loro canzone d’amore. Arturo le risponde con la stessa melodia e finalmente Elvira lo riconosce e lo raggiunge. L’emozione è tale da farle tornare la ragione, ma la pace dura poco: l’esercito irrompe e circonda i due innamorati. Per Arturo è stata già pronunciata la condanna a morte quando uno squillo di tromba annuncia la definitiva sconfitta degli Stuart. Per celebrare la vittoria, Cromwell dispone un’amnistia: le tribolazioni di Arturo ed Elvira sono finite.

INTORNO AI PURITANI

Anche le rappresentazioni dei “Puritani” saranno precedute da una serie di appuntamenti preparatori, Guide all’ascolto, Letture, Proiezioni cinematografiche, Concerti, come da calendario seguente:

Giovedì 2 ottobre ore 20.30
presso la Biblioteca Tiraboschi il consueto appuntamento con la Guida all’ascolto. Il regista Paolo Panizza introdurrà il pubblico alla sua lettura dei “Puritani”

Sabato 4 ottobre ore 18.00
Per il ciclo Letture, presso l’Osteria Ai tre gobbi, già locale frequentato da Donizetti nei suoi anni bergamaschi, Tiziano Ferrari di Pandemonium Teatro leggerà pagine da epistolari e biografie dell’epoca in un appuntamento dedicato alla Parigi che vide le rappresentazioni dei “Puritani” e di “Marino Faliero”. Parigi, Città d’adozione di molti esuli italiani: letterati, musicisti, uomini di cultura.

Martedì 7 ottobre ore 17.00
Altrettanto consueto l’appuntamento con la ‘cinematografia a tema operistico’ presso l’Auditorium di Piazza Libertà, sul cui schermo sarà proiettato il film “Casta diva” di Carmine Gallone, dedicato a Bellini e alla sua musica.

Giovedì 9 ottobre ore 18.00
Ricco il programma dell’altrettanto tradizionale “Caffè del Teatro”, con sede presso il Salone Riccardi. A Fabrizio della Seta, cui si deve l’edizione critica dei “Puritani”, che appunto il 12 ottobre sarà presentata in prima esecuzione assoluta sulle tavole del Donizetti, toccherà il compito di raccontare l’opera, mentre il Quartetto Mayr accompagnato al pianoforte da PierAngelo Pelucchi proporrà una serie di pagine dello stesso Bellini.

Appuntamento straordinario poi
Sabato 11 ottobre ore 16.00
Presso il Ridotto Gianandrea Gavazzeni del Teatro Donizetti, saranno messi a confronto, in un dibattito aperto al pubblico, esperti donizettiani ed esperti belliniani, che, in riferimento alla scelta di riportare in scena le due opere, “I puritani” e “Marino Faliero”, componenti il più volte citato cartellone parigino del 1835, si confronteranno sul valore degli stessi titoli, con attenzione alla produzione dei due autori e al contesto storico che li vide operare.
Sempre Sabato 11 ottobre, ma alle ore 18.00
Avrà luogo, sempre presso il Ridotto Gavazzeni la cerimonia di conferimento del Premio Donizetti, edizione 2008, che, con la partecipazione e la presentazione di Giancarlo Landini, sarà assegnato a Mariella Devia.

Teatro Donizetti
Stagione lirica e di balletto 2008 dedicata a Leyla Gencer

«Rea son io, pregar non oso»
Umani delitti e divini castighi nel realismo storico del teatro romantico

Teatro Donizetti
Domenica 12 ottobre ore 15.30
Martedì 14 ottobre ore 20.30

Vincenzo Bellini
I PURITANI

Melodramma serio in due parti e tre atti di Carlo Pepoli
Prima rappresentazione: Parigi, Théâtre-Italien, 25 gennaio 1835

In lingua italiana. Sopratitoli: italiano e inglese

Prima esecuzione assoluta della
Edizione Critica a cura di Fabrizio Della Seta

Editore CASA RICORDI – Milano

PERSONAGGI
INTERPRETI
Arturo Talbo
Ji Myung Hoon
Elvira
Jessica Pratt
Riccardo
Roberto Accurso
Giorgio Valton
Enrico Giuseppe Iori
Enrichetta
Annalisa Carbonara
Gualtiero Valton
Giorgio Valerio
Sir Bruno Roberton
Massimiliano Di Fino

Direttore d’orchestra Marcello Rota

Regia Paolo Panizza
Scene Michele Della Cioppa
Costumi Simona Morresi
Disegno luci Vincenzo Raponi

Orchestra e Coro del Bergamo Musica Festival Gaetano Donizetti
Maestro del Coro Fabio Tartari

INFORMAZIONI
Ingressi alla rappresentazioni liriche da 10,00 a 63,00 euro.
Tutti gli altri appuntamenti calendarizzati sono ad ingresso libero.

CONTATTI
Fondazione Donizetti
Piazza Cavour, 15 – 24121 Bergamo
tel. 035.244483
http://www.donizetti.org

Inserita il 24 – 09 – 08
Fonte: Natalia Di Bartolo
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...