ROMA: di scena OTELLO, diretto da RICCARDO MUTI

 
Bentornato Otello, benvenuto Maestro Muti.

Era tutto esaurito da mesi al Teatro dell’Opera di Roma per il capolavoro di Giuseppe Verdi, la sua penultima fatica, che mancava sul palcoscenico della capitale da ben quarant’anni.

La “prima” ha avuto luogo con successo sabato 6 dicembre, seguendo l’anteprima della prova generale del 4 dicembre u.s., aperta al pubblico, una serata di beneficenza per la raccolta fondi a sostegno dell’associazione Anlaids-Lazio.

Protagonista assoluto della prima è stato il maestro concertatore e direttore Riccardo Muti (nella foto), al debutto sul podio del Teatro Costanzi, cui è molto cara quest’opera «grandiosa quanto innovativa» del genio verdiano.

 

Il dramma in quattro atti, libretto di Arrigo Boito, che deriva dal celebre testo shakespeariano, è andato in scena nel nuovo allestimento coprodotto con il Festival di Salisburgo.

Quattro saranno le repliche dell’Otello a Roma: il 9, l’11, il 13 e il 14 dicembre.

Con l’Orchestra e il Coro del Teatro e con il Coro di Voci Bianche di Roma, dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e dell’Opera, applausi sentiti ha raccolto una coppia di giovani cantanti russi già sulla cresta dell’onda: il tenore Aleksandrs Antonenko, un tormentato Otello e il soprano Marina Poplavskaya, una dolcissima Desdemona (Maria Luigia Borsi la rileverà il 14). Sono toccati al baritono Giovanni Meoni i panni del perfido Jago (Nicola Alaimo il 14). Altri interpreti Barbara Di Castri (Emilia), Roberto De Biasio (Cassio), Antonello Ceron (Roderigo), Giovanni Battista Parodi (Lodovico), Paolo Battaglia (Montano), mentre Fabio Tinalli e Alessandro Gaetani si alternano nella parte dell’Araldo.

Regia essenziale di Stephen Langridge, scene cupe e d’atmosfera di George Souglides, sontuosi costumi d’epoca firmati da Emma Ryott, movimenti coreografici di Philippe Albert Giraudeau, disegno luci di Giuseppe Di Iorio.

Repliche da non perdere.

Inserita il 07 – 12 – 08
Fonte: Natalia Di Bartolo
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...