Mese: agosto 2009

Gli ARTISTI del LABORATORIO PITTURANDO dipingono dal vivo in onore di SIMONE MODICA


Ha avuto luogo il 29 agosto al Teatro Costabianca di Realmonte, con grande successo,
uno spettacolo patrocinato dall’Amministrazione della cittadina dell’agrigentino, dedicato alla memoria del musicista Simone Modica, prematuramente scomparso alcuni mesi fa.

Lo spettacolo ha compendiato l’esibizione dell’inseme di artisti amici e colleghi del Modica, provenienti da tutta la Sicilia e,
in suo ricordo , il Sindaco ing. Giuseppe Farruggia e l’Assessore
alla Cultura prof. Paolo Salemi hanno consegnato alla vedova ed al figlio una
targa ricordo; altrettanto hanno fatto tutti i musicisti presenti.

La ricca serata ha anche visto impegnati gli artisti del Laboratorio Pitturando, nell’esecuzione estemporanea di una grande tela, alla quale hanno lavorato Giovanni Proietto, Calogero Proietto, Natalia Di Bartolo, Stefano Gallitano ed altri artisti presenti alla Manifestazione.



Il dipinto, raffigurante "Fofò", il contrabbasso di Simone Modica (che ha campeggiato sul palcoscenico per tutta la durata dello spettacolo), inserito in un’ambientazione fantasiosa, ma legata a Realmonte, alla Scala dei Turchi ed al mare, ha visto gli interventi dei pittori fondersi e coordinarsi, in un’opera d’interessante valenza artistica, alla quale tutti hanno contemporaneamente lavorato, ciascuno con la propria tecnica e la propria tavolozza, ma con ammirevole coordinazione e con un ottimo risultato.



La performance pittorica ha avuto luogo sul parterre, sotto il palcoscenico, incuriosendo non poco la moltitudine di spettatori che è generosamente accorsa per l’evento ed è maturata al punto da avere il suo massimo effetto quando, orgogliosamente, gli autori  l’hanno portata, ormai completa, sul palcoscenico, dove è stata accolta con la meritata ovazione. E’ stato dagli artisti ribadito lo scopo per il quale è stata eseguita: messa in vendita  in beneficenza, a favore dell’Associazione "Banco alimentare", che tanto si prodiga sul territorio per i meno abbienti ed i bisognosi.




Il risultato lusinghiero senz’altro porterà gli artisti del Laboratorio Pitturando a ripetere in altra occasione l’originale performance a più mani, poiché l’Arte, che, all’occorrenza, è anche al servizio degli organismi benefici,  può essere in se stessa anche spettacolo: è stato un vero evento vedere lavorare dal vivo, in tempo reale e senza alcun abbozzo preparatorio, artisti della valenza di quelli che hanno dipinto durante la serata, in ricordo anche del Simone Modica "pittore", meno conosciuto del "musicista" ma non meno apprezzato.

Giuseppe Vella
Annunci

Sardegna: MUSICA CORALE a livello internazionale con CONCORDIA VOCIS

Con il XVIII Festival Internazionale di Musica Vocale Concordia Vocis
ritorna il consueto appuntamento di fine estate con la musica corale e
polifonica in Sardegna.



Fitto il calendario di appuntamenti tra il 25 agosto e l’11 ottobre, in
luoghi suggestivi e fra le mura di Basiliche e antiche Chiese di
Cagliari, Iglesias e Tortolì.


La chiesa di S. Francesco ad Iglesias



Per salutare i diciotto anni della manifestazione, Concordia Vocis
presenta un cartellone che riunisce dodici tra i più importanti
ensemble provenienti da Spagna, Russia, Germania, Svezia, Slovenia e
Italia, per un totale di venti concerti distribuiti tra Cagliari il
Sulcis e l’Ogliastra.



Organizzata come di consueto dal C.U.M. Centro Universitario Musicale
di Cagliari, la nuova edizione della manifestazione è realizzata grazie
ai contributi della Presidenza e dell’Assessorato del Turismo della
Regione Autonoma della Sardegna, dell’Assessorato della Cultura e
Spettacolo dell´Amministrazione Provinciale di Cagliari e dei Comuni di
Cagliari, Tortolì e Iglesias, della Fondazione Banco di Sardegna,
dell’Ente Concerti di Iglesias.



Alla realizzazione hanno inoltre collaborato il MIBAC, tramite la
Soprintendenza di Cagliari, la Curia Arcivescovile di Cagliari che ha
concesso la disponibilità delle Basiliche e del Dipartimento di Scienze
Botaniche dell’Università di Cagliari accogliendo due appuntamenti
nella Cava Punico Romana dell’Orto Botanico



L’allestimento dell’edizione 2009 del festival si avvale della
direzione e del coordinamento del Presidente del C.U.M. Claudio Serra,
mentre gli aspetti strettamente musicali sono stati curati da una
Commissione Artistica composta dal Maestro Onofrio Figliola, l’Ingegner
Giuseppe Romano e dal Maestro Dino Stella.



La ricca kermesse si è aperta Martedì 25 agosto ad Iglesias, nella
Chiesa di San Francesco, con il coro spagnolo El Leòn de
Oro, diretto dal Maestro Marco Antonio García de Paz. Dopo il debutto
nella città mineraria il Maestro Marco Antonio García de Paz e i 38
coristi provenienti da tutte le parti del Principato delle Asturie in
Spagna si sono trasferiti mercoledì 26 agosto, alla Cattedrale di
Sant’Andrea a Tortolì.



Il breve tour sardo del prestigioso gruppo El Leòn de Oro, dopo una
pausa di tre giorni trascorsi in compagnia degli organizzatori del
C.U.M., giunge a Cagliari per aprire ufficialmente il ciclo di serate
allestite in città.



Questa importante occasione coincide con un’altra novità di quest’anno,
perché domenica 30 agosto gli Asturiani de El Leòn de Oro, guidati da
Marco Antonio García de Paz si esibiranno nella prestigiosa cornice
della Basilica di San Saturnino, eletta sede principale dei concerti
cagliaritani di Concordia Vocis 2009.



Chiusi i concerti con il gruppo spagnolo, il XVIII Festival
Internazionale prosegue con un altro tris di appuntamenti in compagnia
degli sloveni Vocal Academy of Ljubljana, diretti dal Maestro Stojan
Kuret: martedì 1 settembre, alla Cattedrale di Sant’Andrea a Tortolì,
il giorno successivo si spostano ad Iglesias alla Chiesa di San
Francesco e il 3 settembre arrivano a Cagliari ancora alla Basilica di
San Saturnino.



Ma il Presidente del C.U.M. Claudio Serra è andato alla ricerca del
meglio che il panorama mondiale è in grado di offrire. Ed è per questo
che, venerdì 4 settembre, nell’impagabile cornice della Chiesa della
Purissima di Iglesias si esibiscono due grandi gruppi corali: nella
prima parte della serata il Coro di Iglesias, formazione guidata dal
Maestro Mariano Garau; a seguire la scena è riservata alla musica tardo
medioevale e rinascimentale del Dufay Ensemble fondato dal docente di
musica al conservatorio di Friburgo Eckehard Kiem.



Il giorno dopo sabato 5, i tedeschi del Dufay Ensemble approdano a
Cagliari tra le pareti della Basilica di San Saturnino, monumento
paleocristiano tra i più importan­ti della Sardegna.



Dal capoluogo il tour musicale ritorna in Ogliastra, dove alla
Cattedrale di Sant’Andrea a Tortolì domenica 6 settembre, sarà di scena
in apertura, il Coro Polifonico del C.U.M. condotto dal Maestro Onofrio
Figliola; della seconda parte sono protagoniste le sette voci del Dufay
Ensemble.



La settimana musicale riprende di nuovo a Cagliari martedì 8 settembre,
nuovamente alla Basilica di San Saturnino, con il ritorno, dopo le
partecipazione del 2001 e del 2002, dei i cantanti del Conservatorio
Rimskij-Korsakov di San Pietroburgo dell’Ensemble Vocale “Anima”,
diretti da Victor Smirnov.



Il gruppo famoso per la capacità di interpretare una gran varietà di
generi di musica corale, dal gregoriano ai brani moderni, opere della
liturgia divina e arrangiamenti originali di canzoni popolari russe, è
in scena ad Iglesias mercoledì 9 settembre nella Chiesa di San
Francesco. Sempre con il Maestro Victor Smirnov alla guida, l’Ensemble
Vocale “Anima” replica a Cagliari giovedì 10 settembre, questa volta
però, nella cava romana situata all’interno dell’Orto Botanico.



Concordia Vocis, domenica 13 settembre, ritorna alla Basilica di San
Saturnino per l’esibizione del Coro Polifonico del C.U.M., diretto dal
Maestro Onofrio Figliola.



La fitta programmazione di settembre prosegue sempre nel capoluogo ma
si trasferisce nella Basilica di Santa Croce nell’omonima via di
Castello dove lunedì 14 sono attesi i Tenores di Bitti Remunnu ‘e Locu
e il gruppo di canto a cappella di musica sacra, St. Jacob’s Chamber
Choir condotto dal Maestro Gary Graden, che il pubblico del festival ha
avuto modo di apprezzare in occasione dell’edizione del 1999.



Martedì 15, la nota compagine della St. Jacob´s Church, la chiesa
situata nel cuore di Stoccolma, accompagnata da Gary Graden, va in
scena per il pubblico ogliastrino alla Cattedrale di Sant’Andrea a
Tortolì. Ancora il St. Jacob’s Chamber Choir e il Maestro Gary Graden,
chiudono mercoledì 16 settembre, alla Basilica di San Saturnino a
Cagliari, la carrellata delle formazioni provenienti dalle varie parti
d’Eu­ropa.



Chiusa la parentesi delle interpretazioni offerte dagli ensemble di
Spagna, Slovenia, Germania, Russia e Svezia, XVIII Festival
Internazionale di Musica Vocale Concordia Vocis riserva gli ultimi
appuntamenti in calendario a un gruppo piemontese e ad alcuni tra i più
attivi rappresentanti della coralità della Sardegna.



Quest’ultima trance di concerti dopo una pausa di dieci giorni riprende
venerdì 25 settembre nella Cattedrale di Sant’Andrea a Tortolì, con la
Torino Vocalensemble, diretta dal Maestro Carlo Pavese. Il gruppo
piemontese con l’interpretazione di alcune arie della monumentale Missa
Lorca scritta dal compositore di Torino Corrado Margotti e altri brani
di ispirazione religiosa, ripropongono il concerto sabato 26, nella
Basilica di Santa Croce in Castello.



Per la penultima data di Concordia Vocis 2009, l’appuntamento è per la
seconda volta all’Orto Botanico. Il palcoscenico naturalistico,
domenica 4 ottobre, è riservato alla giovane formazione cagliaritana di
canto corale, capace di abbinare i più disparati generi, spartiti
contemporary, trascrizioni della tradizione classica, melodie e
folklore sudamericano: l’Echos Vocal Ensemble diretto da Rodrigo Rojas
Benitez.



L’ampia kermesse di Concordia Vocis, si chiude domenica 11 ottobre alla
Basilica di Santa Croce a Cagliari, con il concerto d’arrivederci alla
prossima edizione, affidato alle voci del Coro dell’Associazione
Musicale “Gioacchino Rossini”, diretto dal Maestro Clara Antonicello,
del Coro Polifonico del C.U.M. e dell’Ensemble Vocale Epigramma ’98,
guidato dal Maestro Onofrio Figliola.



Inserita il 28 – 08 – 09

Fonte: Natalia Di Bartolo

REALMONTE: V ESTEMPORANEA di PITTURA “CAPO ROSSELLO 2009”: all’insegna della qualità


L’Estemporanea
"CAPO ROSSELLO 2009" di Realmonte, giunta alla sua 5^ edizione, ha
dimostrato ancora una volta come l’Arte possa unire e coinvolgere non
solo gli Amministratori che patrocinano la Manifestazione e gli addetti
ai lavori, ma anche il pubblico, che ha affollato la splendida spiaggia
del Lido Rossello, in una giornata di particolare calura e di mare
cristallino, fresco ed invitante.

Gli artisti, oltre trenta,
provenienti da svariate parti della Sicilia e non solo, si sono, come
al solito, dislocati lungo la spiaggia e nei paraggi, ricercando uno
spicchio d’ombra dove proteggersi dai raggi del sole e lavorare in
tranquillità.




Il
risultato è stato ottimo, poichè la maggioranza delle opere consegnate
alla qualificata Giuria, è risultata essere di livello qualitativo
complessivamente più che interessante.

La Giuria, presieduta
come di consueto dal Sindaco, ing. Giuseppe Farruggia, e formata da
diversi artisti, critici d’arte e galleristi, che si è riunita allo
scadere dell’ora di consegna degli elaborati nel fresco "Giardino di
Baìa", ha avuto, quindi, un bel da fare a scegliere le opere vincitrici
dei primi tre premi (di cui il terzo è stato assegnato ex aequo) e ad
assegnare le menzioni speciali. Novità di quest’anno, il premio
assegnato dagli artisti ad un artista fra loro: le schede di votazione
sono state scrutinate pubblicamente durante la premiazione, al teatro
Costabianca, ed hanno arricchito il già ricco carniere dei premi a
disposizione dei  vincitori.

La Giuria ha  privilegiato stili e
tecniche diverse, premiando pittura e scultura ed arricchendo, così,
fra l’altro, la Pinacoteca che il Comune di Realmonte progetta di
aprire a breve per contenere proprio le Opere vincitrici delle
Estemporanee passate e future e creare un altro polo d’attrazione
artistica nella cittadina dell’agrigentino.


In
questo periodo estivo, fino al 31 0ttobre, le opere delle passate
Estemporanee e di quella appena trascorsa sono e saranno protagoniste
di una mostra itinerante: "Collezione privata", che viene e verrà
ospitata da numerosi locali pubblici della zona balneare realmontese.
Come ogni anno, inoltre, l’artista vincitore del 1° premio avrà
allestita una Mostra personale, compresa nel premio stesso, oltre alla
somma in denaro, nei locali della Pro Loco in piazza Umberto I
"Carricacina" a Realmonte.

E già si pensa alla 6^ edizione…

REALMONTE: V ESTEMPORANEA di PITTURA “CAPO ROSSELLO 2009”: all’insegna della qualità


L’Estemporanea "CAPO ROSSELLO 2009" di Realmonte, giunta alla sua 5^ edizione, ha dimostrato ancora una volta come l’Arte possa unire e coinvolgere non solo gli Amministratori che patrocinano la Manifestazione e gli addetti ai lavori, ma anche il pubblico, che ha affollato la splendida spiaggia del Lido Rossello, in una giornata di particolare calura e di mare cristallino, fresco ed invitante.

Gli artisti, oltre trenta, provenienti da svariate parti della Sicilia e non solo, si sono, come al solito, dislocati lungo la spiaggia e nei paraggi, ricercando uno spicchio d’ombra dove proteggersi dai raggi del sole e lavorare in tranquillità.




Il risultato è stato ottimo, poichè la maggioranza delle opere consegnate alla qualificata Giuria, è risultata essere di livello qualitativo complessivamente più che interessante.

La Giuria, presieduta come di consueto dal Sindaco, ing. Giuseppe Farruggia, e formata da diversi artisti, critici d’arte e galleristi, che si è riunita allo scadere dell’ora di consegna degli elaborati nel fresco "Giardino di Baìa", ha avuto, quindi, un bel da fare a scegliere le opere vincitrici dei primi tre premi (di cui il terzo è stato assegnato ex aequo) e ad assegnare le menzioni speciali. Novità di quest’anno, il premio assegnato dagli artisti ad un artista fra loro: le schede di votazione sono state scrutinate pubblicamente durante la premiazione, al teatro Costabianca, ed hanno arricchito il già ricco carniere dei premi a disposizione dei  vincitori.

Al primo posto si è classificata la giovane pittrice di Petralia Sottana Carmela Gulino;  secondo premio allo scultore Giuseppe Pansarello di Roma, terzo premio, ex aequo, alla pittrice romena  Manuela Seicaro ed alla pittrice russa Ekaterina Osipenco. Il premio degli artisti è andata a Rosario Ticli di Pavia.


Il dipinto vincitore: "Non ho grilli per la testa" di Carmela Gulino


La Giuria ha  privilegiato stili e tecniche diverse, premiando pittura e scultura ed arricchendo, così, fra l’altro, la Pinacoteca che il Comune di Realmonte progetta di aprire a breve per contenere proprio le Opere vincitrici delle Estemporanee passate e future e creare un altro polo d’attrazione artistica nella cittadina dell’agrigentino.


In questo periodo estivo, fino al 31 0ttobre, le opere delle passate Estemporanee e di quella appena trascorsa sono e saranno protagoniste di una mostra itinerante: "Collezione privata", che viene e verrà ospitata da numerosi locali pubblici della zona balneare realmontese. Come ogni anno, inoltre, l’artista vincitore del 1° premio avrà allestita una Mostra personale, compresa nel premio stesso, oltre alla somma in denaro, nei locali della Pro Loco in piazza Umberto I "Carricacina" a Realmonte.

E già si pensa alla 6^ edizione…

Natalia Di Bartolo

AL VIA LA V ESTEMPORANEA DI PITTURA “Capo Rossello 2009” a REALMONTE


Ai nastri di partenza, il 23 agosto 2009, alle h. 9, la V edizione dell’Estemporanea di Pittura "Capo Rossello" a Realmonte.


L’evento, ormai diventato, dopo cinque anni, una positiva consuetudine, richiama numerosi artisti da ogni parte della Sicilia ed oltre, impegnandoli in una intera giornata di lavoro tra sole e mare sulla splendida spiaggia del Lido Rossello, con la Scala dei Turchi in bella vista, spesso ispiratrice degli artisti nei loro soggetti.


La Scala dei Turchi vista dall’alto


L’Estemporanea, voluta e fatta proseguire negli anni con passione e positivi intenti dall’Amministrazione Comunale di Realmonte, con in testa il sindaco, ing. Giuseppe Farruggia e l’assessore alla Cultura prof. Paolo Salemi, è il fiore all’occhiello dell’estate realmontese.

I quadri vincitori, come è accaduto per le precedenti edizioni, resteranno di proprietà del Comune di Realmonte, che, con una Mostra itinerante, sta facendo conoscere a tappeto sul territorio il fervore artistico-culturale che pervade la cittadina dell’agrigentino e che, a breve, aprirà una Pinacoteca Comunale. Questa conterrà i dipinti delle scorse edizioni e di quelle a venire, insieme alle eventuali altre donazioni effettuate da artisti al Comune.

Un vero e proprio progetto artistico per il futuro realmontese, che godrà così, in bell’ordine, dei frutti della temperie culturale che la cittadina della Scala dei Turchi produce a piene mani, sotto forma di opere d’Arte visiva di alto livello qualitativo e d’ispirazione.

La Manifestazione occuperà l’intera giornata e si concluderà alla sera con la premiazione degli artisti vincitori. A tutti i partecipanti un diploma ricordo.

Natalia Di Bartolo

Grande successo della Collettiva “QUI ARTE” ad ALESSANDRIA DELLA ROCCA (AG)


Grande successo ad Alessandria della Rocca (AG) della Mostra Collettiva, "QUI ARTE", inauguratasi  sabato 8 agosto 2009 nel chiostro del Convento dei Carmelitani.


Il luogo, assai suggestivo e ricco di memorie storiche, ha fatto da privilegiata cornice alla presentazione delle Opere di venticinque artisti, che, tutti ad altissimo livello, si sono prodigati e si prodigano a diffondere le Arti Visive nell’agrigentino ed oltre.




L’inaugurazione ha avuto inizio con un breve intervento dell’assessore alla Cultura di Alessandria della Rocca, Alfonso Frisco, del gallerista  Nicola Bravo e dell’organizzatore della Mostra, il pittore Giovanni Proietto, originario proprio di Alessandria della Rocca, il quale, nella sua breve introduzione ha pure invitato i presenti ad osservare un minuto di silenzio in ricordo della giovane Raffaella Cottone, venuta a mancare prematuramente la notte precedente. Il tragico evento, tra l’altro, ha impedito al pianita M°. Stefano Tesé, cognato della compianta Raffaella, di essere presente per accompagnare, come previsto già sulla locandina, il soprano Natalia Di Bartolo nell’esecuzione di alcune celebri arie d’Opera, che avrebbero fatto da introduzione musicale all’evento d’Arti Visive, al quale la Di Bartolo, come pittrice, ha comunque partecipato. Tacere, ricordando Raffaella, è stato un omaggio doveroso alla vita spezzata della giovane Storica dell’Arte, che non sarebbe mancata all’inaugurazione della Mostra e che l’avrebbe quanto mai gradita.


Da sinistra: Nuccio Mula, Giovanni Proietto, Alfonso Frisca

Subito dopo ha preso la parole il Critico d’Arte Prof. Nuccio Mula, dell’Associazione Internazionale "Critici d’Arte" di Parigi e
Docente Universitario di Filosofia dell’Immagine presso l’Accademia di
Belle Arti  "Michelangelo" di Agrigento,
che  ha sintetizzato con ammirevole e completa concisione il profilo di ciascun artista ed ha sottolineato la rara valenza complessiva dell’Esposizione.


Nuccio Mula e Giovanni Proietto

Numeroso il pubblico, che ha molto apprezzato le Opere esposte, le quali, in un excursus dal figurativo all’informale, tracciano un ritratto quanto mai veritiero e lusinghiero delle potenzialità e delle certezze artistiche  del momento di fervore culturare che pervade la Provincia di Agrigento e, in particolare, Realmonte, da cui provengono diversi degli artisti espositori.



La serata si è conclusa con l’esibizione di un quartetto di sassofoni ed una ricca degustazione di prodotti tipici del luogo, dalle olive al formaggio, alle pizze, ai dolci, che hanno deliziato il folto pubblico, concludendo con la gioia del palato quello che è stata la gioia degli occhi e dello spirito all’inaugurazione di QUI ARTE.

La Mostra resterà aperta al pubblico fino al 13 settembre 2009.

Grande successo della Collettiva “QUI ARTE” ad ALESSANDRIA DELLA ROCCA (AG)


Grande
successo ad Alessandria della Rocca (AG) della Mostra Collettiva, "QUI
ARTE", inauguratasi  sabato 8 agosto 2009 nel chiostro del Convento dei
Carmelitani.


Il
luogo, assai suggestivo e ricco di memorie storiche, ha fatto da
privilegiata cornice alla presentazione delle Opere di venticinque
artisti, che, tutti ad altissimo livello, si sono prodigati e si
prodigano a diffondere le Arti Visive nell’agrigentino ed oltre.




L’inaugurazione
ha avuto inizio con un breve intervento dell’assessore alla Cultura di
Alessandria della Rocca, Alfonso Frisco, del gallerista  Nicola Bravo e
dell’organizzatore della Mostra, il pittore Giovanni Proietto,
originario proprio di Alessandria della Rocca, il quale, nella sua
breve introduzione ha pure invitato i presenti ad osservare un minuto di
silenzio in ricordo della giovane Raffaella Cottone, venuta a mancare
prematuramente la notte precedente. Il tragico evento, tra l’altro, ha
impedito al pianita M°. Stefano Tesé, cognato della compianta
Raffaella, di essere presente per accompagnare, come previsto già sulla
locandina, il soprano Natalia Di Bartolo nell’esecuzione di alcune
celebri arie d’Opera, che avrebbero fatto da introduzione musicale
all’evento d’Arti Visive, al quale la Di Bartolo, come pittrice, ha
comunque partecipato. Tacere, ricordando Raffaella, è stato un omaggio
do
veroso
alla vita spezzata della giovane Storica dell’Arte, che non sarebbe
mancata all’inaugurazione della Mostra e che l’avrebbe quanto mai
gradita.


Da sinistra: Nuccio Mula, Giovanni Proietto, Alfonso Frisca

Subito dopo ha preso la parole il Critico d’Arte Prof. Nuccio Mula, dell’Associazione Internazionale "Critici d’Arte" di Parigi e
Docente Universitario di Filosofia dell’Immagine presso l’Accademia di
Belle Arti  "Michelangelo" di Agrigento,
che 
ha sintetizzato con ammirevole e completa concisione il profilo di
ciascun artista ed ha sottolineato la rara valenza complessiva
dell’Esposizione.


Nuccio Mula e Giovanni Proietto

Numeroso
il pubblico, che ha molto apprezzato le Opere esposte, le quali, in un
excursus dal figurativo all’informale, tracciano un ritratto quanto mai
veritiero e lusinghiero delle potenzialità e delle certezze artistiche 
del momento di fervore culturare che pervade la Provincia di Agrigento
e, in particolare, Realmonte, da cui provengono diversi degli artisti
espositori.



La
serata si è conclusa con l’esibizione di un quartetto di sassofoni ed una ricca degustazione di prodotti tipici del
luogo, dalle olive al formaggio, alle pizze, ai dolci, che hanno
deliziato il folto pubblico, concludendo con la gioia del palato quella
che è stata la gioia degli occhi e dello spirito all’inaugurazione di
QUI ARTE.


La Mostra resterà aperta al pubblico fino al 13 settembre 2009.