NASCE A REALMONTE IL “CENTRO CULTURARTE”, STRUTTURA POLIFUNZIONALE AL SERVIZIO DELL’ARTE E DELLA CULTURA, 18 aprile 2010

  

Quando la Cultura si esprime al massimo livello, tutte le Arti ne sono coinvolte. E’ accaduto a Realmonte, domenica 18 aprile 2010, in un pomeriggio ed una serata di altissimo livello, che hanno convogliato in un’unica Manifestazione ben quattro avvenimenti di assoluto rilievo, inaugurando il “Centro Culturarte”, struttura polifunzionale del Comune Realmontano. Tale Centro, con le proprie ricche e vaste strutture, può considerarsi il definitivo e qualificante fiore all’occhiello dell’uscente Amministrazione della cittadina dell’agrigentino, con in testa il Sindaco, ing. Giuseppe Farruggia e l’instancabile Assessore alla Cultura prof. Paolo Salemi.

Nel detto pomeriggio, infatti, l’inaugurazione, che è diventata una vera e propria kermesse culturale, è iniziata nell’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo “Giuseppe Garibaldi” di Realmonte, Preside il Prof. Giovanni Bruno Gallo, con la Presentazione degli “Atti del Primo Convegno di Studi su Giuseppe Tamburello, scrittore della nostra terra”. Introdotti dal Sindaco Farruggia e dall’Assessore Salemi, sono intervenuti i Professori Eugenio Giannone, Salvatore Di Marco e Paolo Cottone, quest’ultimo ideatore della Ricerca, egli stesso appassionato ricercatore e fautore della riscoperta delle “Fonografie Realmontane”del Tamburello, raccolte nel libro “Sull’aia”. Gli Atti del I Convegno, curati dal Prof. Cottone, sono stati pubblicati in un libro, edito dalla “Massimo Lombardo Editore”, che è stato presentato agli intervenuti con dovizia di particolari e di sano entusiasmo per la Letteratura siciliana, così poco conosciuta ed ancora tutta da scoprire. Dello stesso Tamburello esistono altri scritti, che verranno ricercati e certamente studiati dal Prof. Cottone e dai suoi appassionati colleghi. Un fuori programma interessante ha visto l’intervento, fra i relatori, del dott. Giuseppe Tamburello, nipote ed omonimo dello scrittore, che ha tracciato un breve ritratto dell’antenato ed ha ringraziato con calore gli studiosi ed i presenti.

 

Il Tavolo dei Relatori. In piedi, il Prof. Paolo Cottone

Al concludersi del Convegno, dopo un breve intervallo musicale per opera di Nené Sciortino e della sua chitarra tutta siciliana, il gruppo dei presenti si è spostato all’esterno della Biblioteca Comunale, che, con la scopertura della targa ad opera del Sindaco, è stata intitolata proprio allo scrittore Giuseppe Tamburello, per onorarne ulteriormente l’illustre memoria; mentre il volume contenente gli atti del Convegno veniva distribuito gratuitamente a i presenti. Immancabili gli applausi per un avvenimento che dona alla già curata Biblioteca del Comune di Realmonte, con tale nome, un valore aggiunto.

Sotto un elegante chiosco, riparate dalla pioggerellina che ha accompagnato tutta la Manifestazione, ma che non ha scoraggiato i sempre numerosi presenti, a lato della Biblioteca, sempre a proposito di libri, successivamente, tre gentili Signore, le Dott.sse Silvana Alberti, Gabriella Butera ed Enza Mogavero hanno illustrato l’interessante progetto Culturale “Nati per leggere”, promosso a livello nazionale dall’Associazione Italiana Biblioteche, dall’Associazione Culturale Pediatri e dal Centro per la Salute del Bambino; esso intende diffondere la lettura ad alta voce per i bambini da 0 a 6 anni, nel convincimento che ciò contribuisca ad una migliore qualità della vita dei piccoli.

Dopo il breve, interessante intervento, gli astanti si sono tutti diretti alla nascente Pinacoteca Comunale di Realmonte, la cui targa, riportante la sigla P.R.A.M. (Pinacoteca Realmonte Arte Moderna) è stata scoperta dal Sindaco Farruggia, mentre l’assessore Salemi ha assolto il compito di tagliare il nastro dell’inaugurazione. La Pinacoteca, progetto atteso e fortemente voluto non solo dall’Amministrazione, ma da tutti i membri Artisti Pittori e Scultori del Progetto Laboratorio Pitturando, ha aperto i battenti nella migliore forma, nel locale adiacente all’Istituto Garibaldi, che fino a poco tempo fa era adibito a studio-laboratorio di pittura e scultura, nonché di realizzazione dei carri di carnevale. Riportato a nuovo in ogni sua parte, arricchito di una serie di pannelli per l’esposizione dei quadri, si presenta adesso davvero come un gioiello deputato alla conservazione ottimale dell’Arte; ed Arte già contiene, perché, fin dall’apertura, vi sono esposti in permanenza tutti i lavori vincitori di I, II e III premio delle cinque Estemporanee di Pittura “Capo Rossello”, vi saranno collocati quelli delle Estemporanee venture, nonché vi si trovano già diversi altri quadri e sculture donati da numerosi artisti, del Laboratorio Pitturando e non, che hanno dato anche il loro contributo di lavoro e di fatica perché il locale fosse pronto per l’inaugurazione del 18 aprile. Grande successo anche per questo avvenimento, che dona nuova dignità ai lavori d’Arti Visive degli Artisti locali e di quelli Ospiti, con un’esposizione corretta, ben illuminata ed elegante, nella sua semplicità, di ciascun lavoro artistico.

 

Natalia Di Bartolo conversa di fronte ai propri dipinti

 

 

La dott.ssa Natalia Di Bartolo e l’arch. Giuseppe Vella

La serata è proseguita nell’Auditorium Comunale, che è allocato sopra la Pinacoteca, con un afflusso assai notevole d’intenditori ed appassionati di Musica: in programma, infatti, l’esecuzione de “Le quattro Stagioni” di Vivaldi, ad opera dell’Orchestra da Camera “Arturo Toscanini” di Palermo. Ma, prima che iniziasse il Concerto, programmato come conclusivo della Manifestazione, il Sindaco Farruggia e l’Assessore Salemi hanno preso la parola, consegnando un attestato di Encomio Solenne al Comandante della Stazione dei Carabinieri di Realmonte, Maresciallo Roberto Violante e porgendogli anche cinque attestati di lode per il Maresciallo Angelo Stringara, il Brigadiere Felice Vicari, l’appuntato Antonio Storsillo, l’appuntato scelto Daniele Cortelli ed il Carabiniere Scelto Angelo Mazziotti. Tutto ciò per esprimere la gratitudine e l’apprezzamento dell’Amministrazione Comunale agli Uomini della Locale Stazione dei Carabinieri ed al Comandante della stessa, per la preziosa attività svolta e gli importanti obiettivi raggiunti.

 

Il Maresciallo Roberto Violante ed il Sindaco Giuseppe Farruggia

Subito dopo, un’altra premiazione: la consegna del prestigioso Premio “Culturarte 2010”, nato tre anni fa da una positiva collaborazione fra Amministrazione e Privati Cultori d’Arte, e destinato a coloro che si siano distinti, nell’ambito locale e non solo, per il loro amore per la Cultura e per l’Arte e per l’attività di produzione e di diffusione delle stesse presso un pubblico quanto più vasto possibile. Il premio “Culturarte” è andato quest’anno alla Dott.ssa Natalia Di Bartolo, Storico e Critico d’Arte, Pittrice, nonché Soprano Lirico di livello internazionale, che si è spesa con passione per diversi anni ed ancora si spende affinché la Cultura e l’Arte che tanto ama si diffondano quanto più generosamente e capillarmente possibile nell’ambiente e nel territorio Realmontano ed agrigentino in genere.

 

La consegna del premio "Culturarte 2010" a Natalia Di Bartolo

 

 

Natalia Di Bartolo, l’assessore Paolo Salemi ed il Sindaco Giuseppe Farruggia  

Ed ecco, infine, la volta della magnifica performance dell’Orchestra da Camera “Arturo Toscanini”, Direttore e violino solista il M°. Massimo Barrale. La Formazione orchestrale da Camera non ha fatto rimpiangere Orchestre ben più nutrite come numero di componenti, emettendo un suono morbido, pastoso, ben calibrato, dai coloriti curati e dimostrando padronanza ed amalgama nell’esecuzione di un brano fra i più celebri della Musica di tutti i tempi. Standing ovation, grandi applausi per i Musicisti, che hanno fatto risuonare l’Auditorium Realmontano di entusiasmo per l’ottima Musica d’insieme.

 

 

L’Orchestra da Camera "Arturo Toscanini", diretta dal Violino solista M°. Massimo Barrale

Una lunga, composita serata, dunque, ma mai pesante e sempre ben riuscita, punteggiata da un rinfresco a base di dolci squisiti della tradizione pasticcera locale, ma soprattutto ricca di eventi di un livello mai raggiunto a Realmonte, un livello decisamente superiore, che fa ben sperare per il futuro dell’Arte e della Cultura della cittadina della Scala dei Turchi, in seno al composito, ricco ed elegante “Centro Culturarte”, che nasce come bene inestimabile da proteggere ed arricchire per la città che da oggi lo possiede e, decisamente, come esempio da imitare.

Giuseppe Vella

 

 

http://www.agrigentoweb.it/nasce-a-realmonte-il-%E2%80%9Ccentro-culturarte%E2%80%9D_45179/

 

http://realmonte.agrigentonotizie.it/cronaca/nasce-il-centro-culturarte-la-cultura-ai_48352.php

 

http://www.infoagrigento.it/content/view/8159/85/

 

http://nataliadibartolo.spaces.live.com/blog/cns!D88C465C7AAE3C73!2839.entry

 

 

 

 

Annunci